venerdì 12 settembre 2014

Lupo lupo ma dove sei?

Lupo lupo ma dove sei?
(consigliato da G)


Questa volta la recensione è di G, io mi limito a condividerla!

Facciamo un passo indietro...
Ieri mattina una compagna di G è entrata in classe con questo libro da far leggere agli amici. 
Ho potuto sbirciare il libro solo di sfuggita, ma sapete quando una cosa piace subito e non hai bisogno di lunghe osservazioni? Una specie di colpo di fulmine?
Ho proprio pensato: "Questo deve essere un libro davvero curioso..."
E poi ho visto lo sguardo di G, che si è illuminato, le viene una faccetta inconfondibile quando le piace una cosa, glielo si legge in faccia! 
La sua compagna aveva già portato quel libro in classe e G l'aveva riconosciuto, insomma si vedeva che moriva dalla voglia di leggerlo ancora, un entusiasmo fuori da comune...
Allora ieri sera a cena ci siamo fatti fare la recensione mentre cenavamo, cerco di riportarvela il più fedelmente possibile:

"Allora...c'è il lupo, no, non c'è, ma c'è il porcellino che lo cerca e poi metti la mano nella tasca - che fa un po' paura- e c'è il naso appiccicoso del lupo e in un'altra tasca c'è il piede puzzolente del lupo...risatine e risatine...

La verità è che l'autore di questo libro è un genio, 
eh sì, perché se si riesce a mettere in un unico libro:

il lupo
il porcellino 
la paura
qualcosa di appiccicoso
puzzolente ...

si è creato un Best Seller 
per tutti i bimbi sotto i sette anni !!!
(ma forse anche oltre i 7 anni...magari anche qualche adulto...)

Se la recensione di G non era chiara vi metto una spiegazione in adultese: 
è la storia di un porcellino un po' detective che è convinto che nella fattoria ci sia il lupo, così si mette a cercarlo. Il libro è disseminato di tasche in cui infilare la mano per sentire "un pezzo di lupo": qualcosa di peloso, di appiccicoso, di appuntito...e poi c'è un finale pop-up di grande effetto, ma questo non ve lo svelo eheheheh!

Insomma un libro da non perdere: ora lo devo cercare anche per i miei piccoli alunni !



Questo post partecipa ai Venerdì del Libro e alla Biblioteca di Filippo

4 commenti:

Daria ha detto...

Uh, bello! Noi abbiamo "mostro mostro dove sei?" sempre con lo stesso giochino della tasca: Metti la manina in questa taschina e preparati a scappare se il mostro compare!
Ormai è diventato un ritornello che salta fuori ogni tanto anche in altri giochi... Cercherò anche questo del lupo, che tra l'altro richiama un altro libro dal titolo simile "Lupo lupo, ma ci sei?" della Quarenghi se non ricordo male.

Stefania ha detto...

Troppo simpatica la recensione di G... e si è fatta capire alla perfezione! Non conosciamo questo libro ma mi sembra davvero che meriti.

Chia B. ha detto...

merita davvero Stefania!

Chia B. ha detto...

ha ragione Daria il titolo è mooolto simile a quello della Quareghi (uno dei nostri preferiti tra l'altro http://gusciodichiocciola.blogspot.it/2014/04/chi-ha-paura-del-lupo-cattivo.html) . Andrò a vedere quello dei mostri che consigli! Grazie!

Posta un commento